La funzione polmonare non è irrilevante per gli asmatici: è la vita.

Inoltre, questa affermazione rappresenta la comune confusione delle CAM tra mancanza di conoscenza del meccanismo e buone ragioni scientifiche per credere che non ci sia un meccanismo plausibile.

In questo caso il metodo Buteyko va contro la fisiologia di base. Non è solo misterioso, abbiamo buone ragioni per credere che non abbia senso.

L’e-mailer fraintende anche Feynman (ma è retoricamente utile spargere i nomi di scienziati famosi). Questa discussione è un po’ fuori dallo scopo di questo articolo, ma in breve, mentre la scienza riguarda la formazione di modelli predittivi, si basa anche sulla comprensione di come funzionano le cose. Tutti i modelli scientifici devono lavorare insieme in modo coerente, e l’unico modo perché ciò avvenga è se cerchiamo di comprendere il quadro generale, non solo di fare previsioni ristrette.

Puoi già vedere, tuttavia, dove sta andando l’e-mail: la tua scienza è troppo ristretta e primitiva per penetrare nella mente brillante del mio guru. Prossima fermata: la città della cospirazione.

Sempre più, in un’era di flusso di informazioni molto maggiore, molte persone stanno cominciando a mettere in discussione la credibilità di riviste e pubblicazioni scientifiche che sono sotto il completo controllo di potenti interessi acquisiti nel perseguimento delle tre P – potere, prestigio e profitto – è questi stessi interessi che sopprimono tutti gli studi che riportano le proprietà cancerogene dei pesticidi che colpiscono praticamente tutto il nostro cibo e che producono raccomandazioni di ricerca di grado A per farmaci altamente redditizi ma completamente inefficaci e altamente pericolosi come la chemioterapia, e che hanno un lungo e completamente storia vergognosa di campagne legali estremamente costose per vietare medicinali a base di erbe altamente efficaci MA NON BREVETTATI come la cura Hoxsey per il cancro.

Le istituzioni della scienza sono tutt’altro che perfette. In effetti, trascorriamo molto tempo in SBM puntando un occhio critico su tutte le componenti della scienza, dal finanziamento alla pubblicazione. Puoi guardare qualsiasi sistema e sovrastimare i difetti in un argomento che l’intero sistema è fatalmente difettoso, anche quando una valutazione più equa ed equilibrata indicherebbe che è funzionale, se imperfetto.

Di recente ho scritto su questo argomento qui, sostenendo che la scienza è imperfetta, ma è autocorrettiva. Nonostante i suoi difetti, alla fine possiamo raccogliere prove sufficienti per trarre conclusioni affidabili basate su prove ripetibili.

Ciò che l’e-mailer non fa è mettere in discussione le proprie conclusioni tanto strenuamente quanto fanno con quelle della scienza ufficiale. Come fanno a sapere che la chemioterapia non funziona e che la cura Hoxsey funziona? Immagino che la scienza funzioni solo quando lo vuoi tu. Questa, ovviamente, è una classica strategia negazionista. Ogni volta che incontri un po’ di prove scientifiche scomode, lanciati in un attacco contro le istituzioni della scienza.

I trattamenti pericolosi e scellerati della medicina allopatica hanno una lunga e illustre storia, compresa la somministrazione di minerali tossici come piombo, arsenico, antimonio e mercurio, e la pratica del “prelievo di sangue” (da cui la “rispettata” rivista medica ‘The Lancet’ deriva il suo nome). Lo stesso George Washington, padre fondatore degli Stati Uniti, morì subito dopo il trattamento con salasso e dosaggio fatale di mercurio per una malattia minore.

Confronterò la storia della medicina basata sulla scienza con le CAM ogni giorno. Quello che sta facendo l’e-mailer, tuttavia, è un altro comune stratagemma antiscientifico, utilizzando esempi storici che non sono più rilevanti per criticare la medicina moderna. In effetti, gli esempi che forniscono provengono da un’era della medicina chiaramente pre-scientifica. Ora sappiamo che la teoria umorale e i trattamenti a base di minerali sono inutili per essere dannosi a causa della scienza.

Naturalmente, la CAM conserva i trattamenti prescientifici del passato, quindi argomentare contro il trattamento prescientifico del passato non funziona davvero a loro favore.

Un elemento chiave nel monopolio tirannico dell’attuale medicina allopatica è la pratica diffusa delle sperimentazioni “cliniche” (non è un caso che la parola “clinica” sia un termine peggiorativo nel nostro linguaggio comune – che significa privo di emozioni, analitico, poco attraente, e senz’anima). Gli studi clinici meritano di non avere assolutamente posto in medicina. Non rappresentano altro che uno spreco colossale di risorse e mezzi sistematici di soppressione della medicina “alternativa” e convenienti mezzi di manipolazione della verità per consentire a trattamenti scandalosamente inefficaci e pericolosi come la chemioterapia per ottenere l’accettazione nel mainstream.

Gli studi clinici sono tutti una cospirazione e puoi ignorarli a priori ogni volta che sono scomodi. Questa è una vera affermazione, ovviamente completamente priva di fondamento. Questa è anche una posizione CAM comune, sebbene l’e-mailer sia più schietto e meno sfumato rispetto agli esperti di marketing CAM, ma il sentimento è lo stesso.

Se non ci si deve fidare degli studi clinici, come facciamo a sapere cosa funziona? La risposta, ovviamente, è una prova aneddotica. L’e-mail in realtà sosteneva direttamente l’affidamento agli aneddoti su accurate prove scientifiche (le frasi tra le citazioni sono tratte dall’articolo originale, seguite dalla risposta). Loro scrivono:

“E infine, quali prove esistono in letteratura che il BBT sia un trattamento efficace per l’asma?”Perché hai bisogno di prove “dalla letteratura”? Quando sono disponibili prove convincenti da persone reali.

A chi crederai: numeri senz’anima su una pagina o persone vere?Ho dovuto ridere di questo prossimo:

Le medicine a base di erbe sono state soppresse semplicemente perché NON sono BREVETTABILI, NON perché non funzionano. Sono estremamente economici e non generano praticamente alcun profitto.

Il mercato dei rimedi erboristici è un mercato multimiliardario. Pensa a quanto è efficace la mamma Tuttavia, la truffa del pop marketing ha funzionato. I prodotti erboristici sono venduti da grandi aziende, con una significativa sovrapposizione con l’industria farmaceutica. Generano miliardi di dollari di profitto. Sono droghe. Sono semplicemente farmaci scarsamente regolamentati.

Il Tylenol, tra l’altro, ha da tempo superato il suo brevetto e genera ancora centinaia di milioni di dollari di profitto.

“Lo stesso Buteyko non ha mai pubblicato un solo documento”È molto probabile che fosse troppo impegnato a cercare di curare le persone.

Questa risposta è molto comune ed è una completa scappatoia. Buteyko aveva 50 anni per fare ricerca. Se le sue affermazioni sono vere, come crede l’e-mailer, ed è di fondamentale importanza informare il mondo su questa tecnica salvavita, allora è illecito non fare almeno una ricerca di base per stabilire che le sue affermazioni siano valide. Non ci sono scuse.

“ma nessun miglioramento nei test di funzionalità polmonare” E “Ancora più coerente, tuttavia, è l’assoluta mancanza di qualsiasi cambiamento nei test di funzionalità polmonare del partecipante”.Frequenti studi clinici sul trattamento dell’asma BBT riportano questo come un risultato. Tuttavia, le misurazioni del picco di flusso polmonare sono IRRILEVANTI per gli asmatici. La facilità di respirazione è tutto ciò che è importante per gli asmatici. Il livello di forma fisica o la capacità polmonare NON RILEVANO PER L’ASMA – l’asma è la costrizione delle vie aeree – questo è il problema che stiamo cercando di risolvere.

La funzione polmonare non è irrilevante per gli asmatici: è la vita. Il picco di flusso è una misura della costrizione delle vie aeree. Il pericolo sta nel credere che un trattamento funzioni a causa degli effetti placebo quando in realtà la funzione polmonare non è migliorata. Ciò potrebbe ritardare un trattamento efficace e persino provocare la morte con un grave attacco asmatico.

Conclusione

È ancora sorprendente per me che qualcuno possa avere una visione del mondo così divergente dalla mia e che sembra essere così discordante con la realtà. Non dovrebbe sorprendere, tuttavia, perché tutto ciò che sappiamo sulla psicologia umana indica il fatto che le nostre funzioni cognitive cospirano per costruire e mantenere sistemi di credenze.

La cosa più difficile da fare è mettere in discussione i costrutti mentali che abbiamo eretto. La discussione aperta, l’autocritica e la convalida esterna sono importanti in questo processo. Questi principi sono il cuore del metodo scientifico.

Il mondo del CAM, tuttavia, vuole che tu creda nelle cospirazioni, che rifiuti la scienza, che creda nella saggezza dei guru e nel potere dell’esperienza e delle storie aneddotiche. Hanno creato una bella narrazione in cui i promotori della scienza e degli standard di cura sono cattivi aziendali, mentre i venditori di olio di serpente e fagioli magici sono salvatori.

Questa è una visione del mondo distruttiva e non può essere separata dalle sciocchezze che il mondo del CAM spaccia.

Autore

Steven Novella

Fondatore e attualmente direttore esecutivo di Science-Based Medicine Steven Novella, MD è un neurologo clinico accademico presso la Yale University School of Medicine. È anche l’ospite e produttore del popolare podcast settimanale sulla scienza, The Skeptics’ Guide to the Universe, e l’autore del NeuroLogicaBlog, un blog quotidiano che tratta notizie e problemi nelle neuroscienze, ma anche scienza generale, scetticismo scientifico, filosofia della scienza, pensiero critico e intersezione della scienza con i media e la società. Il Dr. Novella ha anche prodotto due corsi con The Great Courses e ha pubblicato un libro sul pensiero critico, chiamato anche The Skeptics Guide to the Universe.

Ci sono una serie di fastidiosi cliché nel giornalismo scientifico, primo fra tutti la necessità di stabilire una connessione tra qualsiasi ricerca e un’applicazione specifica. Deve essere profondamente radicato nella cultura del giornalismo o scritto da qualche parte in un manuale.

In medicina ciò significa che qualsiasi studio che coinvolga virus o la capacità del sistema immunitario di combattere le infezioni potrebbe portare a una cura per il comune raffreddore. Qualsiasi studio che abbia a che fare con la funzione cellulare potrebbe portare a una cura per il cancro. Quasi tutti gli studi sul cervello potrebbero un giorno curare il morbo di Alzheimer.

Aggiungete a questo: qualsiasi studio che alteri un parametro metabolico che cambia con l’età potrebbe, ovviamente, invertire il processo di invecchiamento.

Questi erano i titoli di un recente studio su Cell che esaminava la funzione mitrocondriale nei topi. Ecco il riassunto:

La disfunzione mitocondriale è un segno distintivo dell’invecchiamento, ma le sue cause sono dibattute. Mostriamo che, durante l’invecchiamento, c’è una specifica perdita di subunità OXPHOS codificate mitocondri, ma non nucleari. Tracciamo la causa a un percorso alternativo PGC-1α/β-indipendente della comunicazione nucleare-mitocondriale che è indotto da un declino del NAD+ nucleare e dall’accumulo di HIF-1α in condizioni normossiche, con paralleli alla riprogrammazione di Warburg. L’eliminazione di SIRT1 accelera questo processo, mentre l’aumento dei livelli di NAD+ nei topi anziani ripristina la funzione mitocondriale a quella di un topo giovane in modo dipendente da SIRT1. Pertanto, uno stato pseudoipossico che interrompe la comunicazione nucleare-mitocondriale PGC-1α/β-indipendente contribuisce al declino della funzione mitocondriale con l’età, un processo apparentemente reversibile.

Hanno usato la parola magica “reversibile” – che per i media significa, a quanto pare, la fonte della giovinezza.

La ricerca in sé è molto interessante. I mitocondri sono certamente di vitale importanza per la funzione cellulare e sono implicati in una serie di processi patologici. Più apprendiamo sulla funzione, sulla regolazione e sull’invecchiamento dei mitocondri, meglio è.

Una cosa che abbiamo sicuramente imparato negli ultimi due secoli è che la biochimica e la fisiologia sono complesse reti di interazioni. I nostri corpi sono macchine Rube Goldberg, evolute nel corso di milioni di anni per funzionare abbastanza bene. La nostra biologia è come un codice che è stato corretto, aggiornato e ampliato milioni di volte: è un disastro.

Un’altra meta-lezione della scienza medica è che tirare un filo nella complessa rete biologica raramente ha risultati semplici o prevedibili. Se un piccolo cambiamento avesse un chiaro esito positivo senza svantaggi, probabilmente avremmo evoluto quella soluzione molto tempo fa. Piuttosto, gli interventi biologici tendono ad avere esiti complessi con molti effetti collaterali.

Ciò che i ricercatori hanno trovato qui è una piccola fetta della regolazione della funzione mitocondriale: livelli più bassi di NAD+ con l’invecchiamento contribuiscono al declino della funzione mitocondriale e l’aumento artificiale dei livelli di NAD+ ripristina alcuni aspetti misurati della funzione mitocondriale.

Ecco quello che non sappiamo: quali sono gli effetti netti sulla funzione cellulare di un aumento prolungato di NAD+, quali sono gli effetti netti sulla salute dell’organismo, tali effetti sono sostenuti, quali sono gli effetti negativi?

I ricercatori, ovviamente, lo riconoscono. La segnalazione di questa notizia, tuttavia, si concentra sul potenziale per “invertire il processo di invecchiamento” in termini esuberanti, prima di aggiungere finalmente i soliti avvertimenti, abbastanza in basso che la maggior parte delle persone probabilmente non leggerà così lontano. La BBC scrive:

Gli esperimenti hanno dimostrato che aumentare i prodottioriginale.com livelli di NAD, dando ai topi una sostanza chimica che convertono naturalmente in NAD, potrebbe invertire le sabbie del tempo.

Una settimana di trattamento giovanile in topi di due anni ha significato che i loro muscoli sono diventati simili a quelli di un bambino di sei mesi in termini di funzione mitocondriale, atrofia muscolare, infiammazione e resistenza all’insulina.

Le parole “invertire le sabbie del tempo” o “farmaci per i giovani” non sono apparse nella pubblicazione dello studio.

I ricercatori notano che i topi non hanno mostrato alcun cambiamento con il trattamento. La loro forza muscolare non è aumentata, nonostante i cambiamenti riportati alle cellule muscolari. Nel paragrafo finale dell’articolo della BBC citano il Dr. Ali Tavassoli, dell’Università di Southampton:

Questo potrebbe essere per uno dei due motivi. O devono trattare più a lungo in modo che i cambiamenti che si verificano nelle cellule abbiano il tempo di influenzare l’intero organismo o, in alternativa, i cambiamenti biochimici da soli non sono sufficienti per invertire i cambiamenti fisici associati all’invecchiamento nel topo.

Sono necessari ulteriori esperimenti per vedere quali di questi casi sono veri.

Quale pensi sia più probabile? Spero certamente che aumentare i livelli di NAD+ si riveli un elisir di giovinezza, ma non trattengo il respiro. Ogni volta che uno studio di un intervento non riesce a trovare un effetto, sembra essere obbligatorio per qualcuno sottolineare che la mancanza di effetto potrebbe essere dovuta al fatto che la dose era troppo bassa o la durata del trattamento troppo breve. Questo è, ovviamente, genericamente vero, ma non cambia il fatto che non è stato visto alcun effetto.

Dai un’occhiata a questo titolo di The Guardian:

Gli scienziati di Harvard invertono il processo di invecchiamento nei topi, ora per gli umani.

Questo articolo non riguarda la ricerca attuale: è del 2010 e si riferisce a uno studio sui topi che coinvolge i telomeri. Lo studio ha esaminato i topi privi del gene per la telomerasi, che causa l’invecchiamento precoce e danni agli organi. Alcuni di questi danni sono stati invertiti quando a questi topi sono state somministrate iniezioni per riattivare la telomerasi. Riportare i topi a qualcosa di più vicino alla normale fisiologia non è certo un modo per invertire l’invecchiamento.

Ancora una volta, nel profondo dell’articolo discutono del fatto che gli esseri umani sono diversi dai topi in modi importanti per quanto riguarda la telomerasi. L’enzima viene soppresso quando invecchiamo per aiutare a prevenire la formazione e la diffusione del cancro. La riattivazione della telomerasi per invertire l’invecchiamento porterebbe probabilmente a un cancro dilagante. Questo è ciò che chiamiamo un problema non banale.

Per essere chiari, non sono contrario alla ricerca sull’estensione della vita o sui metodi per limitare la senescenza.